ILTABURNO

Vai ai contenuti

Menu principale:

MALTEMPO: VENTI INTENSI CON RAFFICHE FINO A BURRASCA FORTE AL CENTRO-SUD
La vasta area depressionaria posizionata tra la penisola iberica e l’Africa settentrionale, sta convogliando sull’Italia flussi umidi e instabili responsabili dell’intensificazione della ventilazione in atto sulle due isole maggiori che, nelle prossime ore, interesserà anche gran parte del Centro-Sud.
Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello diffuso ieri. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).
L’avviso prevede dalla tarda mattinata di domani, lunedì 22 aprile, venti forti o di burrasca sud-orientali, con raffiche fino a burrasca forte, su Lazio, Campania, Basilicata e Puglia, specie lungo i settori costieri e tirrenici.  Dal pomeriggio di domani si prevede inoltre il persistere di venti forti o di burrasca sud-orientali, con raffiche fino a burrasca forte, su Sicilia e Calabria. Mareggiate lungo le coste esposte.
Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani, lunedì 22 aprile, allerta gialla per rischio temporali nel Lazio e su alcuni bacini di Umbria e Molise.
Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.
Roma, 21 aprile 2019


Pasquetta alla Reggia di Caserta controlli  particolari per antiterrorismo.
Reggia blindata con tanto di dispositivo antiterrorismo ed antiabusivismo, controlli lungo le principali arterie stradali e servizi nei centri commerciali alle porte del capoluogo. E’ imponente il piano sicurezza disposto dalle forze dell’ordine in vista di Pasqua e soprattutto di Lunedì in Albis quando in tanti si muoveranno per la classica gita fuori porta. Tra le principali attrazioni, ovviamente, c’è la Reggia di Caserta che resterà aperta, come da qualche anno a questa parte, anche nei giorni di Pasqua e Pasquetta. Nella zona di piazza Carlo III ed all’interno del monumento è in programma un servizio interforze per prevenire i reati in genere, in particolare per evitare l’assalto ai turisti da parte di venditori e parcheggiatori abusivi. Previste anche misure antiterrorismo – come sempre – con i controlli che, in vista di un afflusso straordinario, saranno particolarmente accurati. Sotto la lente d’ingrandimento delle forze dell’ordine (Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale) ci saranno anche i centri commerciali, Campania ed Outlet, aperti per il Lunedì in Albis, ed il borgo storico di Casertavecchia con servizi mirati a contrastare l’abusivismo commerciale. In programma, inoltre, ci sono controlli straordinari alla viabilità, disposti dalla Polizia Stradale di Caserta, che si concentreranno lungo le principali arterie stradali della provincia (Appia e Domiziana in particolare ma anche le strade provinciali che conducono all’Alto Casertano ed all’area Matesina). Particolarmente attenzionata sarà la velocità, con l’utilizzo dei telelaser lungo le strade, e le condizioni psicofisiche, con alcoltest che saranno somministrati a campione agli automobilisti, specie nelle ore pomeridiane e serali.
Infine, controlli anche per prevenire reati predatori all’interno delle stazioni di servizio nel tratto autostradale che interessa il casertano, con agenti in borghese che monitoreranno la situazione.
Caserta 21 aprile 2019


Pasqua 2019: il volo della colombina e lo scoppio del carro
Il via alla colombina è stato dato pochi minuti dopo le 11, dopo la messa in Duomo celebrata dall'arcivescovo Betori.
Circa 2.500 le cariche pirotecniche che sono esplose durante lo 'scoppio' del carro, in una piazza Duomo gremita di turisti e fiorentini che assistevano allo spettacolo, assiepati dietro le transenne che delimitavano l'area di sicurezza.
Non solo il volo della colombina, che partita dall'interno del Duomo è andata ad accendere il carro, è stato perfetto sia in andata che nel ritorno: anche lo scoppio del carro ha funzionato perfettamente e alla fine si sono aperte senza alcun intoppo le tre bandiere che rappresentano l'arte della lana, lo stemma della famiglia Pazzi e il Giglio di Firenze
Firenze 21 aprile 2019

Il presidente dell'Associazione Stampa Sannita Giovanni Fuccio risponde con una note al Procuratore Policastro
In riferimento ad alcuni giudizi espressi dal Procuratore della Repubblica Aldo Policastro sulla Stampa Sannita e riportati da “Il Vaglio.it” a firma del direttore Carlo Panella, il presidente dell’Assostampa Sannita Giovanni Fuccio ha rilasciato la seguente dichiarazione:
“Quando il signor procuratore - come si legge nell’articolo - definisce troppo istituzionale il giornalismo sannita e poi denuncia l’assenza di un giornalismo d’inchiesta e l’incapacità dei giornalisti di trovare notizie, senza attenderle dalle forze dell’ordine, dimostra di non avere una visione complessiva del mondo dell’informazione sannita e di prendere in considerazione solo alcune esperienze da lui evidentemente vissute.
L’aver voluto poi ricordare che “per il giornalismo l’indipendenza è condizione indispensabile” lascia intendere che egli teme in qualche modo che ci sia qui nel Sannio una sorta di soggezione generalizzata dei giornalisti al potere politico o a chissà quale altro potere.
Tutto ciò premesso è ovvio che tali valutazioni non possono trovarmi in alcun modo concorde perché tutta la storia della stampa sannita è stata sempre improntata alla massima correttezza che è cosa ben diversa da sottomissione a organi istituzionali o politici. Sarebbe un grave errore confondere quello che è uno stile di vita con la compiacenza.
Nella stragrande maggioranza (se non totalità) i giornalisti sanniti, nel passato come nei difficili tempi odierni, hanno dimostrato di avere autonomia di giudizio, indipendenza totale, consapevolezza e professionalità.
Basta dare uno sguardo al libro Storia della Stampa Sannita, (1997) pagg. 525, di Edgardo De Rimini per capire quanto tutto questo sia confortato da fatti ben documentati.
In quel libro si delinea una storia davvero gloriosa che onora il Sannio e la sua cultura.
Ieri come oggi i giornalisti sanniti continuano ad ispirarsi ed operare nel solco di quella tradizione, sempre con la schiena diritta al servizio dell’informazione”. Giovanni Fuccio
Benevento 20 aprile 2019


Montesarchio la processione del venerdi Santo

Sabato 27 Aprile alle ore 13,00 siete invitati a un pranzo in campagna. L’artista visuale Celesta Bufano e la chef Svenja Kunsmann sono felici di invitarvi al loro primo evento culinario al Paradisiello! Vi accoglieranno alla porta del loro giardino segreto.  5000 metri quadri di campagna nel mezzo della città. Bevendo un aperitivo farete un giro nell’orto, da dove provengono i prodotti della cucina di Svenja e arriverete nella parte più alta del giardino dove verrà servito il pranzo. Tra una portata e l’altra l’Associazione locus iste vi servirà letture e racconti di carattere botanico culinario.
Rimarrete senza parole per il cibo, il posto e la vista mozzafiato! Svenja Kunsmann, cuoca professionista ha lavorato in diversi ristoranti a Berlino
(Intercontinental Berlin, Katz Orange, Neugrüns-Köche) e realizzato diversi eventi culinari a Napoli, Tablas (Filippine) e Barcellona. La sua cucina è una combinazione di sapori di differenti culture. L’equilibrio tra sapori, consistenza ed estetica è la chiave delle sue creazioni. Svenja utilizza prodotti stagionali e regionali, per la maggior parte coltivati da lei stessa nel suo orto. Appuntamento: ore 12,45 nei pressi del Ristorante Corrado, via Foria angolo via Michele Tenore, 3 Napoli
Si ricorda che le prenotazioni vanno effettuate entro il giorno giovedì 25 aprile 2019.
Napoli 18 aprile 2019

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di San Giorgio del Sannio (BN), nell'ambito di una campagna di controlli finalizzati alla verifica del rispetto della vigente normativa di settore, hanno accertato, presso un'azienda agrituristica sita nel territorio del Comune di San Giorgio del Sannio (BN), inadempienze a quanto statuito dalla L.R. n. 15/2008 e relativo Regolamento di attuazione, contestando al relativo titolare violazioni amministrative che prevedono sanzioni da un minimo di 500,00 euro a un massimo di 3000.00 euro, nonchè la sanzione accessoria consistente nella chiusura dell' attività stessa con provvedimento dell'Autorità competente. L'accertamento in questione, finalizzato, in particolare, alla verifica della regolarità dei presupposti amministrativi della predetta attività; si inserisce all'interno di una più ampia e mirata campagna di controlli, che ha visto coinvolti tutti i Reparti CC Forestali della Provincia, coordinati dal Gruppo Carabinieri Forestale di Benevento.
Benevento 17 aprile 2019

«Sei di Montesarchio se...» hai la guida del tuo paese! 54 pagine interamente a colori in vendita nelle edicole di Montesarchio  
Il sito è aggiornato giornaliermente

Torna ai contenuti | Torna al menu