ILTABURNO

Vai ai contenuti

Menu principale:

Provincia Sicura, controlli della Polizia di Stato nella Valle Caudina
Proseguono senza sosta anche questo fine settimana i controlli su tutto il territorio della provincia di Benevento disposti dal Questore di Benevento Giuseppe Bellassai con l'obiettivo di garantire una migliore vivibilità degli spazi comuni. In particolare è stata implementata, in collaborazione con la Polizia Municipale locale, l’attività di prevenzione e controllo della Polizia di Stato in Valle Caudina nei Comuni di Montesarchio, Airola e Bucciano dove, nel corso della settimana, sono state effettuate specifiche attività su veicoli e persone sospette ed intensificate le attività di prevenzione, di vigilanza e osservazione, per prevenire il fenomeno dei reati predatori ed in particolare dei furti in abitazione. Monitorate con particolare attenzione le strade di accesso all’area Caudina che costituiscono una porta di accesso per la criminalità proveniente dalla limitrofa provincia di Caserta. Il dispositivo, frutto di un’attenta valutazione delle fenomenologie criminose che si sono registrate di recente e di una mirata pianificazione da parte della Divisione Anticrimine della Questura di Benevento, è stato attivato per una efficace opera di prevenzione con una diffusa dislocazione delle pattuglie con una capillare presenza sul territorio nelle zone maggiormente a rischio.
Strade, centri storici, luoghi pubblici, locali teatro della movida sono infatti i sorvegliati speciali sui quali l’attenzione degli agenti della Polizia di Stato si è concentrata in particolar modo al fine di rendere tangibile nell’opinione pubblica una maggiore sensazione di sicurezza e promuovere uno spirito di collaborazione verso le Forze dell’ordine. I servizi straordinari, che hanno visto impegnato il personale delle Volanti, della Squadra Mobile, della Polizia Amministrativa Sociale e dell'Immigrazione, della Divisione Anticrimine e il personale della locale Polizia Municipale, hanno consentito di sottoporre a un accurato controllo più di 150 persone oltre ad un centinaio di veicoli. Controllate anche numerose persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale e verificate le autorizzazioni di Polizia di 3 esercizi pubblici risultati non in regola per anomalie amministrative.
Benevento, 22 settembre 2018
Al Centro Studi del Sannio incontro con Mario Coletta sul tema “Ponti e strade in una città di fiumi”
Lunedì 24 Settembre 2018 - Ore 17.30
Il Centro Studi del Sannio avvia l’anno sociale 2018/19 con un tema di sicuro interesse, che riguarda non soltanto l’attualità contingente.
Ponti e strade in una città di fiumi è, infatti, l’argomento della conferenza affidata a Mario Coletta e in programma lunedì 24 settembre alle ore 17.30, presso la Sala del Centenario del Convento delle Grazie al Viale San Lorenzo di Benevento.
E’ evidente l’attenzione alla storia e alla funzione che Benevento ha svolto nei secoli e alla attività che vi hanno impegnato ingegni e maestranze nella “gestione” di una convivenza necessaria con i corsi d’acqua: da qui è possibile affrontare anche scorci di storia più recente, almeno per gli ultimi due secoli.
Mario Coletta è professore emerito dell’Università Federico II di Napoli, dove si è laureato per poi diventare professore ordinario alla Facoltà di Architettura. Ma è un sannita doc, originario di Torrecuso, studente al Liceo “Giannone” di Benevento dove mise in luce una speciale attitudine alla comunicazione (animatore e direttore dei giornali autofinanziati Juvenilia, Tandem, Noi studenti) che ha coltivato anche nei ranghi accademici (è sua TRIA, la rivista internazionale di studi di architettura e urbanistica). Innumerevoli le pubblicazioni, anche riguardo alla provincia sannita. E’ stato anche assessore all’urbanistica al Comune di Benevento, con il sindaco Fausto Pepe.
Benevento 23 settembre 2018
COMPAGNIA DI MONTESARCHIO: CARABINIERI ESEGUONO MIRATI SERVIZI DI CONTROLLO DEL TERRITORIO
7 DENUNCIATI IN S.L.
9 SEGNALATI PER STUPEFACENTI
2 F.V.O.
Vasta e diversificata l’operazione di perlustrazione e controllo del territorio condotta nella serata di ieri dai Carabinieri della Compagnia di Montesarchio (BN), su disposizione del Comando Provinciale di Benevento, finalizzata principalmente al contrasto dei reati di tipo predatorio e alla detenzione di sostanze stupefacenti.
Il servizio, svolto per massimizzare l’attività preventiva, ha interessato tanto le vie cittadine quanto le aree rurali della Valle Caudina e in particolare ambito comuni di Montesarchio, Sant’Agata dè Goti, Airola e Arpaia.
Tale attività che ha visto l’impiego di n. 12 equipaggi automontati composti da n. 24 militari dipendenti dalla Compagnia ha consentito di controllare in totale 76 persone di interesse operativo e 55 veicoli, effettuare 12 perquisizioni, elevare 18 contravvenzioni al Codice della Strada, ritirare 02 patenti di guida e sottoporre a sequestro 03 veicoli, contribuendo così ad innalzare il senso di sicurezza e fiducia nelle Istituzioni da parte della cittadinanza.
Inoltre sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento:
in Montesarchio (BN) un cittadino rumeno di 30 anni, residente in provincia di Caserta, sorpreso  mentre trasportava rifiuti speciali non pericolosi (ferrosi) in assenza di autorizzazione. Altresì lo stesso conduceva il veicolo senza la patente di guida in quanto mai conseguita;
in Sant’Agata dè Goti (BN) un 54enne poiché violava l’obbligo di dimora nel comune di domicilio. Lo stesso veniva sorpreso in comune diverso.
in Airola (BN) una 26enne di comune limitrofo resosi responsabile di violazione della sorveglianza speciale in quanto si era allontanato dalla propria abitazione in orario non consentito;
in Arpaia (BN) un pregiudicato 42enne originario della provincia di Napoli in quanto sorpreso alla guida della propria autovettura sprovvista della copertura assicurativa e già precedentemente sottoposta a sequestro per la quale lo stesso era stato nominato custode;
in Montesarchio (BN) un 58enne del posto per ricettazione in quanto veniva trovato in possesso di un telefono cellulare risultante essere oggetto di furto;
in Arpaia (BN) una commerciante per furto aggravato di acqua in quanto si accertava che la stessa aveva allacciato abusivamente il contatore dell’attività commerciale alla rete idrica;
in Montesarchio (BN) un 66enne di comune limitrofo resosi responsabile di spendita di monete false in quanto si accertava che lo stesso aveva provveduto a pagare della merce acquistata, utilizzando una banconota falsa da 50,00 euro.   
Nel contesto del medesimo servizio militari della Compagnia CC di Montesarchio:
in Montesarchio (BN) hanno segnalato, quali assuntori di sostanza stupefacenti, tre ragazzi di 18anni trovati in possesso di sostanza stupefacente del tipo hashish e marijuana;
in Airola (BN) hanno segnalato, quali assuntori di sostanza stupefacenti, tre ragazzi di comune limitrofo di anni 20, 21 e 22 sorpresi, a seguito di perquisizione personale, con circa 5 gr. complessivi di sostanza stupefacente del tipo marijuana;
in Arpaia (BN) veniva segnalato un 44enne in quanto trovato in possesso di sostanza stupefacente del tipo cocaina;
in Sant’Agata dè Goti (BN) hanno segnalato, quali assuntori di sostanza stupefacenti, due soggetti, rispettivamente di anni 36 e 37 trovati in possesso di 8 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish.
Tutta la sostanza stupefacente rinvenuta veniva sottoposta a sequestro amministrativo.
in Sant’Agata dè Goti (BN) militari del locale Comando Stazione CC durante l’esecuzione dei servizi di controllo del territorio, sorprendevano due soggetti, entrambi pregiudicati, che si aggiravano a bordo di un autovettura nelle zone rurali del comune. Immediatamente controllati si accertava che gli stessi, rispettivamente di anni 62 e 54, erano gravati da numeri precedenti per reati contro il patrimonio. Pertanto, visto che non riuscivano a fornire alcuna plausibile giustificazione circa la loro presenza in zona, venivano allontanati con proposta per l’emissione di foglio di via obbligatorio.
Montesarchio (BN), lì 23 settembre 2018.
Gf Vip 3 la napoletana Lisa Fusco nella famosa casa. Chi sono i concorrenti. Da Giulia Salemi alle Donatella
Grande Fratello vip 2018, si parte. La casa più famosa d'Italia apre le porte ai 18 concorrenti famosi, pronti per essere spiati a partire da lunedì 24 settembre. E' questa la data fatidica per l'inizio della terza edizione del programma di Canale 5, capitanato anche quest'anno da Ilary Blasi e Alfonso Signorini, accompagnati dalla Gialappa's Band. Saranno loro, per 13 puntate, a condurre le danze fino al gran finale, previsto per il 17 dicembre. Dopo mesi di indiscrezioni, ecco finalmente chi saranno gli inquilini: volti noti al mondo dei reality (Walter Nudo, Francesco Monte), protagonisti del gossip come le Donatella, (le gemelle modenesi che contano come un concorrente unico), o la super sexy Giulia Salemi, con cui la bellezza sarà di "Casa". Resta l'incognita Lory Del Santo che potrebbe entrare successivamente nella casa.
Roma 22 settembre 2018
Benevento: Due Ordigni bellici rinvenuti in contrada Cardilli.
Ieri sera, un agricoltore mentre arava il proprio terreno agricolo in contrada Cardilli di Benevento ha rinvenuto interrati due ordigni bellici. I Carabinieri intervenuti immediatamente sul posto hanno chiarito che sono due proiettili di artiglieria a punta detonante integri risalenti alla seconda guerra mondiale. Nelle immediate vicinanze vi è solo un’abitazione, il cui nucleo familiare di tre persone è stato evacuato. L’intera area è stata transennata da personale del comune ed è vigilata da Carabinieri e da agenti della Questura. La Prefettura informata in tempo reale sul ritrovamento ha attivato le procedure per l’intervento degli artificieri in modo da far brillare i due manufatti.
Benevento 22 settembre 2018

Benevento: I Carabinieri con la valida collaborazione di un cittadino sventano furto in uno studio di consulenza.  
Poco prima della mezzanotte di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Benevento hanno sventato un furto in uno studio di consulenza di questo capoluogo, grazie alla fattiva collaborazione di un giovane che ha capito quanto stava avvenendo mettendo in fuga il ladro e per di più l’ha seguito dando precise indicazioni ai militari che lo hanno raggiunto e bloccato. L’ufficio commerciale è in via del Pomerio e l’uomo è stato bloccato in via De Vita di questo centro e, pertanto, denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per tentato furto. I Carabinieri hanno sequestrato anche la pietra con cui l’uomo, pregiudicato beneventano 68enne, ha rotto la vetrata per entrare nello studio commerciale.
Benevento 21 settembre 2018

Telese Terme, spacciava droga ai minorenni Arrestato dalla Polizia di Stato un cittadino straniero
Un arresto per spaccio di sostanze stupefacenti e la segnalazione di due minori alla Prefettura ai sensi dell’art. 75 del Testo Unico sugli Stupefacenti.
È accaduto questa mattina a Telese Terme da parte degli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza, coordinati dal Vice Questore Flavio Tranquillo, a seguito della segnalazione di un cittadino pervenuta alla centrale operativa della Polizia di Stato.
L'uomo infatti ha riferito di aver visto tre giovani di circa 16/17 anni ai quali un cittadino straniero, nei pressi di un centro di accoglienza, aveva consegnato una bustina presumibilmente di droga, in cambio di 10 euro.
Il personale della Volante si è quindi immediatamente recato nell'area segnalata e ha individuato i ragazzi che, a piedi, stavano transitando lungo Via Roma e li ha fermati per un controllo che ha dato esito positivo. È stata infatti rinvenuta una bustina di cellophane contenente marijuana.
Successivamente gli agenti hanno proceduto al controllo del centro di accoglienza per rintracciare il pusher e sottoporlo a perquisizione. Dalle verifiche effettuate sono state rinvenute, occultate nella tasca destra dei pantaloncini, ben 4 bustine di cellophane contenenti marijuana e una banconota da 10 euro. Sotto il cuscino del letto sono invece state trovate 7 banconote da 50 euro per un importo complessivo di 350 euro.
La sostanza rinvenuta, ossia 6,7 grammi lordi contenuti in 4 bustine e 1,7 grammi lordi acquistati dai giovani, unitamente alle banconote è stata sottoposta a sequestro. Il pusher è stato condotto in Commissariato e all’esito dell’esame positivo al narcotest è stato dichiarato in arresto per il reato previsto e punito dall’art. 73 del Decreto del Presidente della Repubblica 309/90 con l’aggravante della consegna della sostanza stupefacente a persona di età minore, prevista dall'articolo 80, comma 1, lettera a), del medesimo decreto.
È stato quindi sottoposto agli arresti domiciliari mentre i tre minorenni sono stati segnalati alla Prefettura.
Telese Terme, 21 settembre 2018
Rubano in un'abitazione di Telese Terme bloccati dalla Polizia di Stato
Continua senza sosta l’attività di prevenzione e repressione dei furti in Valle Telesina da parte del personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Telese Terme su disposizione del Questore di Benevento, dott. Giuseppe Bellassai.
Intorno alle ore 14 di oggi, a seguito di una segnalazione anonima giunta alla centrale operativa, gli agenti sono immediatamente intervenuti nell'area di Piazza della Civiltà Sannitica a Telese Terme fermando due persone, un uomo e una donna, che avevano appena occultato un manufatto in metallo rubato pochi minuti.
Il personale ha inoltre potuto accertare che, entrambe gli autori del furto, avessero una maglietta rossa così come dettagliatamente indicato nella segnalazione anonima giunta in Questura.
Subito sono state avviate le indagini che hanno permesso di rilevare che il luogo in cui è avvenuto il furto si trovasse a 1 minuto di distanza dall'abitazione delle due persone fermate. È stata quindi effettuata una perquisizione locale di iniziativa ai sensi dell’art. 352 del Codice di procedura penale che ha dato esito positivo.
Infatti, nelle pertinenze dell’abitazione, è stato recuperato un manufatto in metallo della lunghezza di circa 6 metri, corrispondente a quello rubato poco prima da un palazzo ubicato in Piazza della Civiltà Sannitica.
Condotti tutti gli accertamenti, e dopo l'espletamento di tutte le formalità di rito, le due persone bloccate poco prima sono state deferite alla competente autorità giudiziaria per il reato di furto aggravato in concorso. Il materiale rinvenuto è stato invece sottoposto a sequestro penale.
Telese Terme, 21 settembre 2018
Sospesa la licenza di un bar a Telese Terme dalla polizia di Stato
Questa mattina il personale della Squadra Amministrativa del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Telese Terme ha notificato al legale rappresentante di un locale pubblico denominato “Kest’è Cafe' snc” ubicato in piazza Minieri a Telese Terme, un provvedimento ai sensi dell'art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza.
L’atto amministrativo, a firma del Questore di Benevento dott. Giuseppe Bellassai, dispone  la sospensione dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande per la durata di quindici giorni, a decorrere da oggi, ed è il risultato di un'intensa attività di verifica e di accertamenti effettuati dalla Polizia di Stato.
Il provvedimento si è reso necessario a seguito di quanto accaduto lo scorso 16 settembre quando, intorno alle ore 03.00, la Volante del Commissariato è intervenuta a seguito di una richiesta d’intervento da parte di un uomo che si trovava presso il pronto soccorso della Clinica Gepos di Telese Terme per il ferimento al collo con un’arma da taglio a motivo di una lite avvenuta nei pressi di un noto locale ubicato nel centro cittadino.
Immediatamente gli agenti, recatisi sul luogo dell'aggressione, hanno avviato le necessarie attività investigative.
Nel frattempo sono stati sentiti alcuni testimoni e svolti mirati accertamenti di polizia giudiziaria gli uomini del Commissariato che hanno consentito di rintracciare l’autore gesto e di recuperare gli indumenti ancora intrisi di tracce ematiche sottoposti poi a sequestro.
Per questo motivo l'autore dell'aggressione è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria per lesioni aggravate e porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere.
Tuttavia, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Telese Terme, coordinati dal Vice Questore Flavio Tranquillo, hanno deciso di condurre ulteriori accertamenti su quanto accaduto rilevando al contempo la sussistenza di violazioni amministrative che hanno portato alla proposta di chiusura avallata dal Questore di Benevento.
Inoltre, sempre questa mattina, il gestore del locale è stato sanzionato con un verbale di  € 1666,67 per la violazione della Legge n. 94 del 15 luglio 2009 e del Decreto Ministeriale del 6 ottobre 2009 per la presenza di un addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e spettacolo (cd. buttafuori) non iscritto nell’apposito elenco prefettizio.
Benevento, lì 21 settembre 2018
Antonello Venditti  “Sotto IL segno dei pesci – 40° anniversario”, la riedizione dello storico album
Oggi in uscita “SOTTO IL SEGNO DEI PESCI – 40° ANNIVERSARIO” (Universal Music), una riedizione dello storico album di ANTONELLO VENDITTI, anticipato dal brano inedito “SFIGA”, in radio e nei negozi digitali. “SOTTO IL SEGNO DEI PESCI – 40° ANNIVERSARIO” uscirà nelle versioni doppio CD, Vinile e BOX SUPER DELUXE: la versione doppio CD conterrà nel CD 1 l’album completo rimasterizzato dai nastri originali dello storico album uscito nel 1978 e nel CD 2 l’inedito “SFIGA”, Le versioni in francese mai pubblicate prima d’ora dei brani “SARA” e “SOTTO IL SEGNO DEI PESCI” oltre a “BOMBA O NON BOMBA”, “SARA”, “CHEN IL CINESE”, “GIULIA” e “SOTTO IL SEGNO DEI PESCI” in un’inedita versione live registrata durante un concerto a Roma del 1980, con un booklet di 32 pagine con foto e contenuti inediti, tra cui IL commento AI brani dello stesso Antonello Venditti.
La versione Vinile conterrà l’album rimasterizzato dai nastri originali su un vinile DA 180 grammi arancione trasparente con l’artwork originale con I segni zodiacali fronte e retro in rilievo. Il BOX SUPER DELUXE uscirà in un’edizione limitata di 1000 copie e conterrà Le due versioni CD e Vinile, oltre ad una stampa autografata dall’artista e un book di 36 pagine con foto rare e inedite e contenuti speciali.
Il 23 settembre sarà poi la Volta di “Sotto IL Segno dei Pesci 2018”, l’imperdibile concerto di all’Arena di Verona per celebrare I 40 anni di uno degli album che hanno fatto la storia Della musica italiana, che ha già registrato IL tutto esaurito!
Ma Le celebrazioni non finiscono qui! Il 21 (SOLD OUT) e 22 dicembre, infatti, Venditti porterà “Sotto IL Segno dei Pesci” nella sua amata Roma e sarà protagonista di altri due imperdibili concerti al Palalottomatica. Sono passati 40 anni DA quando Antonello Venditti pubblicava “Sotto IL Segno dei Pesci”. Era un momento storico durissimo, IL culmine delle BR e poche luci in fondo al tunnel. Questa manciata di canzoni di Antonello, ben prodotte DA Michelangelo Romano e con una copertina firmata DA Mario Convertino, essenziale e iconica, escono l’8 marzo 1978 in un momento sociale di tensioni fortissime e in cui la speranza, la voglia di cambiamento sono enormi. È la stessa necessità che vive IL trentenne che ha appena lasciato alle spalle la Casa-Madre artistica, la RCA, Ed è alla ricerca di un suono e di temi che gli diano un nuovo slancio. Antonello prende ispirazione dall’Italia che vede intorno a lui. E’ un disco personale e generazionale insieme. «È stata la Mia svolta musicale, poetica. Il mio disco più importante, in cui c’erano tutti I miei temi: la politica e I suoi riflessi sulle persone (Sotto IL Segno dei Pesci), la comunicazione (Il Telegiornale), IL viaggio dentro e fuor di metafora di Bomba O Non Bomba, la droga (Chen IL Cinese), la tenerezza per Sara (che non is è mai sposata, ma ha avuto tre figli…), l’amicizia con De Gregori (Scusa Francesco). In fondo, sono temi ancora attuali. Suonare a 40 anni di distanza l’album per intero, cosa che non ho mai fatto, ha un significato speciale per me. Per l’occasione ho chiamato anche I musicisti di allora. Lo inserirò al centro di 45 anni di canzoni e condividerò IL palco con alcuni ospiti» afferma Antonello Venditti.
Monteargentario dalla casa sul mare di Antonello Venditti 21 settembre 2018
nelle foto con Massimo Sandrelli e con la nuova compagna
Lavori allo stadio comunale di Montesarchio
"L'amministrazione comunale di Montesarchio è lieta di comunicare l'avvenuta consegna dei lavori, nell'ambito delle Universiadi, per il rifacimento del campo sportivo comunale Armando Allegretto. Nei prossimi giorni, dunque, si potrà finalmente partire con i lavori sulla struttura.
Soddisfatti il primo cittadino Franco Damiano e il consigliere delegato allo sport Ilaria Caturano che nel merito dichiarano: “Siamo lieti che l'iter burocratico per consegnare i lavori al campo sportivo comunale sia finalmente concluso. Lavori che partiranno a breve e che consegneranno ai cittadini e agli sportivi un impianto modello che sarà sede di un evento importantissimo come le universiadi. Vigileremo sul corretto svolgimento dei lavori e sul rispetto dei tempi, affinché l'Allegretto torni ad essere il fiore all'occhiello dello sport in Valle Caudina”.
Montesarchio 20 settembre 2018

San Michele Arcangelo fatto di petali di fiori nella chiesa di Cusano Mutri
In occasione della 40ª edizione della Sagra dei Funghi, e per tutta la sua durata, nella Chiesa di San Giovanni Battista, è possibile visionare il tappeto di fiori secchi dal titolo  “ L‘ Arcangelo Michele, difensore della Luce”. L’opera è stata realizzata dagli infioratori cusanesi su iniziativa della Pro Loco cusanese, in occasione della festività degli Arcangeli, che ricorre il giorno 29 Settembre. Come ogni anno, a Cusano Mutri la “Sagra dei funghi” si tiene a cavallo tra l’ultima settimana di settembre e la prima decade di ottobre, e quest’anno esattamente da venerdì 21 settembre a domenica 7 ottobre. Giunta quest’anno alla 40ª edizione (ossia da 40 anni), la nota kermesse cusanese di fine estate nel corso degli anni è stata potenziata dal punto di vista organizzativo.
Ciò ha consentito di accogliere un numero sempre più grande di visitatori, tanto da diventare famosa anche fuori regione.
Molto apprezzata da turisti e visitatori è anche la possibilità di ammirare un ambiente naturale montano d’eccezione, con:
-  escursioni guidate alle “Forre di Lavello” e lungo i sentieri più caratteristici lungo il fiume Titerno;
-  passeggiate lungo il sentiero del Monte Calvario, alla cui sommità si trova l’omonima chiesetta; dal suo sagrato si può ammirare un vasto e assai gradevole panorama;
- il percorso avventura nelle “Gole di Caccaviola”, un sito naturalistico unico al mondo, posto nel canyon a monte di “Fontana Stritto”;
-  il sentiero del Salto dell’orso: si parte dall’area della “sagra” in fuoristrada per percorrere una strada panoramica mozzafiato e si prosegue a piedi, per ammirare, da una terrazza posta a mezza altezza, una straordinaria cascata naturale di trenta metri;
-  le miniere di bauxite (minerale da cui anche qui si estraeva l’alluminio): muniti di caschi e stivali, si percorrono i tortuosi cunicoli dove fino ai primi anni del Novecento lavoravano i minatori.
Cusano Mutri 19 settembre 2018

«Sei di Montesarchio se...» hai la guida del tuo paese! 54 pagine interamente a colori in vendita nelle edicole di Montesarchio  
Il sito è aggiornato giornaliermente

Torna ai contenuti | Torna al menu