ILTABURNO

Vai ai contenuti

Menu principale:

I CARABINIERI DEL COMANDO PROVINCIALE DI BENEVENTO AUMENTANO I CONTROLLI PER LE FESTIVITA’
Con l’approssimarsi delle feste Natalizie il Comando Provinciale Carabinieri di Benevento  ha predisposto un piano straordinario di controllo del territorio dal 13 al 20 dicembre.
L’Arma sannita aumenterà cosi le condizioni di sicurezza durante lo svolgimento di manifestazioni che comportano la consueta notevole affluenza di persone e l’incremento del flusso turistico, come mercatini natalizi, presepi viventi, cerimonie religiose oltre ad implementare la prevenzione dei reati, in particolare quelli predatori, ed i controlli della circolazione stradale.
Il dispositivo, concentrato soprattutto nelle ore notturne, sarà attuato con servizi perlustrativi delle Compagnie Carabinieri di Benevento, Montesarchio, Cerreto Sannita e San Bartolomeo in Galdo, rinforzate da 10 unità della C.I.O. (Compagnia di intervento Operativo) provenienti dal 10° Reggimento Carabinieri Campania di Napoli  e dal 14° Battaglione Calabria di Vibo Valentia, particolarmente addestrati in questi tipi di attività che verranno impiegati nelle aree più a rischio delle valli Telesina  e  Caudina.
Il monitoraggio del territorio sarà attuato anche con un piano di posti di controllo sulle principali arterie stradali ed integrato con analoghi dispositivi messi in campo dai limitrofi  Comandi Provinciali di Caserta ed Avellino, da cui spesso provengono i criminali dediti alla commissione dei reati contro il patrimonio.
Benevento 12 dicembre 2018   
TORRECUSO: CARABINIERI DENUNCIANO 29ENNE PER COLTIVAZIONE E DETENZIONE DI SOSTANZA STUPEFACENTE.
Continua incessante l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Benevento.
I Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Montesarchio (BN) ed in particolare delle Stazioni CC di Vitulano (BN) e Paupisi (BN), nell’ambito di un’attività di indagine finalizzata al contrasto del fenomeno della produzione e coltivazione di sostanze stupefacenti, hanno individuato una piantagione all’interno di una abitazione privata sita nel comune di Torrecuso (BN). I Militari dopo un periodo di osservazione hanno proceduto al controllo di tutta l’abitazione, dove, all’interno di una stanza veniva trovata, ben occultata, una serra contenenti 5 piante di marijuana. Nel prosieguo della perquisizione venivano inoltre rinvenuti 160 grammi di marijuana, materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente, numerose lampade per il riscaldamento dell’ambiente, un bilancino elettronico, un coltellino per il taglio e la somma in contanti di euro 690,00.
Il soggetto, un pregiudicato di 29 anni, che curava tale “attività”, veniva quindi deferito in stato di libertà per i reati di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti.
La sostanza stupefacente, il materiale per in confezionamento e la somma in denaro venivano sottoposti a sequestro.
Montesarchio, 12 dicembre 2018.-
Rubava gasolio dai veicoli trasportati - La Polizia di Stato rinviene centinaia di litri di carburante
Centinaia di litri di gasolio sono stati sequestrati nelle scorse ore in Valle Telesina dalla Polizia di Stato di Benevento. Il carburante era stato trafugato dai veicoli che un 37enne di nazionalità rumena trasportava per la ditta di trasporti di cui era autista.
La scorsa notte gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Telese Terme nell'ambito dei servizi di controlli del territorio volti alle prevenzione e alla repressione dei reati hanno notato in pieno centro a Telese Terme un veicolo procedere con andatura sospetta.
Alla vista degli operatori, l'uomo ha accelerato vistosamente, cercando di eludere il controllo. Prontamente fermato, i poliziotti hanno proceduto al controllo sia del veicolo che del conducente. Si tratta di un 37enne di nazionalità rumena, residente a Telese Terme, con a suo carico alcuni pregiudizi di polizia.
Nel corso del controllo del veicolo gli agenti hanno rinvenute, stipate nell'abitacolo, numerose taniche di plastica di 25 kg ciascuna contenti gasolio. Chieste delucidazioni in relazione al trasporto del carburante l'uomo è apparso visibilmente nervoso non riuscendo a giustificarne la provenienza.
Condotto presso gli uffici del Commissariato di Telese Terme, il 37enne ha dichiarato di aver trafugato il gasolio da diverse autovetture da lui trasportate, in quanto autista di bisarca presso una ditta di trasporti di Solopaca.
Al contempo rivelava la presenza di altre taniche contenenti gasolio rubato che erano state nascoste nel garage della sua abitazione a Telese Terme. Immediatamente gli operatori si sono recati insieme all'uomo presso l'abitazione sequestrando così ulteriori taniche contenenti gasolio.
Tutto quanto recuperato è stato sottoposto a sequestro penale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente per territorio.
Alla luce di quanto accertato l'uomo è stato deferito in stato di libertà per furto aggravato continuato di gasolio mentre il veicolo è stato sottoposto a sequestro penale. L'Ufficio Immigrazione della Questura di Benevento sta valutando, al contempo, la posizione del soggiorno in Italia dell'uomo per l'eventuale emissione del decreto di allontanamento dal territorio nazionale alla luce della vigente normativa.
Benevento, 11 dicembre 2018
Benevento ladri nella stessa villa due volte in venti giorni
Due furti in venti giorni nella stessa villa. Nel mirino dei ladri, la casa paterna dell’ex sindaco di Castelvenere, Alessandro Di Santo. A venti giorni dal primo furto e all’indomani della riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocata dal prefetto proprio a Castelvenere, sconosciuti durante la notte hanno segato le inferriate di ferro di una finestra sul retro e sono entrati all’interno dell’abitazione mettendola a soqquadro. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Cerreto Sannita. E’ ancora in corso di quantificazione il bottino. “Non credo si tratti di ‘avvertimenti’ o intimidazioni”10 dicembre Benevento 10 dicembre 2018
locus iste LUOGHI E MEMORIA
Santa Maria in Portico - Il presepe e il barocco napoletano
Sabato 15 dicembre ore 10.15
Con l’Associazione culturale locus iste in visita alla Chiesa di Santa Maria in Portico. Siamo a Chiaia, nella Napoli barocca di Fanzago, dei Vaccaro, di Luca Giordano ove trionfano stucchi, maioliche, piperno, marmi policromi. Fondata nella prima metà del ‘600 per volere della duchessa Felice Maria Orsini di Gravina, che lascia in eredità ai lucchesi Chierici regolari della Madre di Dio parte delle sue proprietà immerse in ampi cortili, giardini, uliveti e vigneti che si estendevano fino alla collina del Vomero, la chiesa prospetta scenograficamente sul mare. Al proprio interno essa custodisce la storia della miracolosa immagine della Vergine di Santa Maria in Portico e un antico complesso presepiale costituito da figure a grandezza umana in manichini lignei articolabili con le teste in “tela-plastica”, realizzato da Pietro Ceraso nel 1647.
Appuntamento: Chiesa di Santa Maria in Portico, via Santa Maria in Portico Napoli
Domenica 16 dicembre ore 10.15
Castel dell’Ovo
L’ardore dei miti e la magia dell’origine di Napoli
Dalle pagine della "Napoli magica" di Vittorio del Tufo, capo redattore de "Il Mattino", nasce un itinerario intriso di magia, "un viaggio vertiginoso nella Napoli del mito e della leggenda", volto a svelare il volto più segreto della meraviglia, il suggestivo passaggio dal visibile all'invisibile. Castel dell’Ovo, sospeso tra mare e cielo, è custode della memoria della nascita di Napoli. E lì su via Partenope, immersi nell'incanto del suo lungomare, attraverseremo la storia della Città ne conosceremo la morfologia fino a toccarne con mano il midollo osseo. Ai piedi di Pizzofalcone immagineremo i vulcani flegrei eruttare e fiumi antichi accarezzare le coste Platamonie fino alla genesi dell’isolotto di Megaride. Lungo il pontile, che lega la terra al borgo marinari, torneremo greci alla conquista di un nuovo mondo e vedremo la sirena Parthenope ammaliare e morire per amore e dal suo corpo nascere una Città.  Entrare nel castello tufaceo sarà sentire viva l’eco di storie che nei secoli si intrecciano tra loro. Regine e re ci accompagneranno lungo le sue mura e incontreremo Virgilio, mago e poeta, per conoscere la leggenda che lega ancora il nome del castello alla magia di un uovo. L’imponente fortezza, le sue torri, le sue terrazze saranno lo scenario di questa meravigliosa storia, e poi entreremo nell'Antro della Sirena dove toccheremo con le nostre mani la "prima pietra" della leggendaria Parthenope. Sarà magia.
Appuntamento: via Partenope, presso la Fontana del Gigante
I vigili del fuoco di Napoli hanno deposto la corona di fiori nelle mani della Madonna a Napoli
“Sono i giovani la speranza di Napoli. Questi nostri giovani vogliamo affidare alla protezione dell’Immacolata perché li sostenga nel loro ardore, li accompagni nel loro cammino e li faccia essere protagonisti del cambiamento e del riscatto”. Così il cardinale Crescenzio Sepe nel messaggio alla città per la festa dell’Immacolata. L’arcivescovo ha celebrato la messa nella basilica del Gesù Nuovo, prima del consueto omaggio con fiori deposti dai vigili del fuoco (i cui mezzi erano listati a lutto per la morte del loro collega sulla Salaria) sulla sommità dell’obelisco dell’Immacolata in piazza.
“E’ ora di rimboccarsi le maniche, di ritrovare l’entusiasmo del fare e il coraggio della responsabilità diffusa, che parli di una Napoli che può rinascere con l’aiuto e il contributo di tutti, a partire dai suoi organismi istituzionali, locali e non solo”, ha detto Sepe ricordando che la Chiesa “ha fatto e sempre più intende fare la sua parte”.
Napoli 8 dicembre 2018
Chiusura casa squillo a Casale Maccabei
Nella mattinata odierna è stata data esecuzione ad un’ordinanza del Giudice per le Indagini Preliminari, su richiesta della Procura della Repubblica di Benevento, che prevede l’applicazione della misura dell’obbligo di presentazione alla P.G. nei confronti di due beneventani,  accusati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.
Lo stesso provvedimento prevede altresì il sequestro di un immobile situato in località Casale Maccabei ed intestato ad uno degli indagati, all’interno del quale veniva esercitata la prostituzione.
L’attività d’indagine, iniziata già dai primi mesi del 2017 e condotta dalla Squadra Mobile di Benevento, attraverso intercettazioni telefoniche e riscontri diretti, era già culminata lo scorso mese di ottobre nell’emissione di un misura che prevedeva gli arresti domiciliari nei confronti di una quarantaseienne dominicana e di un settantatreenne beneventano.
Le investigazioni hanno permesso di ricostruire un articolato sistema, mediante il quale una cittadina domenicana indagata in stato di libertà per favoreggiamento personale, fungendo da comodataria fittizia, agevolava il titolare dello stabile oggetto di sequestro, nell’adibirlo a luogo di esercizio del meretricio.
Il provvedimento a carico di uno dei due indagati è scaturito dalla raccolta di una serie di elementi che hanno dimostrato il suo perseverante e conclamato comportamento teso ad adibire il proprio immobile, ubicato nel Rione Ferrovia di Benevento e sequestrato nel corso della precedente operazione, a luogo di prostituzione.
Benevento 7 dicembre 2018

Arresto di un 58 per estorssione
I Carabinieri della Stazione di Fontanarosa hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare personale degli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Benevento, a seguito di richiesta di magistrati della scrivente Procura, nei confronti di un 58enne del luogo in ordine al reato di estorsione.  L’attività di indagine avviata dai militari del suddetto Comando prende spunto dalla denuncia sporta dal titolare di un bar di Fontanarosa. In particolare, nello scorso mese di ottobre, il soggetto, entrato nell’esercizio pubblico, dopo aver effettuato alcune giocate al videopoker, pretendeva dalla vittima una somma di denaro, minacciandola di distruggere il locale. La successiva qualificata attività condotta dai Carabinieri, coordinati dai magistrati della Procura sannita, consentiva di ricostruire compiutamente l’intera vicenda.
Benevento, 7 dicembre 2018.
“Benvenuti al Rione Sanità”, il Festival itinerante interamente gratuito
NAPOLI – Sei palchi, decine di artisti e botteghe aperte anche di sera per il lancio di Benvenuti al Rione Sanità, il Festival itinerante interamente gratuito che attraverserà la III Municipalità di Napoli per le festività natalizie. Si parte sabato 8 dicembre alle 20,30 con la Notte Bianca dell’Immacolata, tra musica, danza, giochi e cabaret nei sei luoghi simbolo della Sanità. Una serata arricchita dai commerciati che offriranno a un prezzo speciale cibo, vino e le migliori specialità partenopee nei loro negozi che resteranno aperti per tutta la notte.
Il 2 e 3 gennaio la Basilica di Santa Maria alla Sanità ospiterà la Cantata dei Pastori, spettacolo tradizionale con la regia di Vincenzo Pirozzi e le musiche dell’Orchestra Sanitansamble, il progetto di formazione orchestrale giovanile per contrastare la devianza minorile nel Rione Sanità. Si respira aria di festa per brindare al nuovo anno anche sabato 5 gennaio con lo storico spettacolo Sanità Tà Tà, uno degli eventi clou che chiude il Natale a Napoli tra musica, spettacolo e animazione nel rione più vivo della città.
Benvenuti alla Sanità è organizzato dagli attori che vivono ogni giorno il quartiere, Rete commercianti Rione Sanità, Fondazione San Gennaro e III Municipalità del Comune di Napoli, pronti a far conoscere al grande pubblico la straordinaria ricchezza di un rione unico, nel centro della città, che sta crescendo vertiginosamente in turismo e vivibilità.
“Il festival Benvenuti alla Sanità – racconta il presidente della III Municipalità di Napoli, Ivo Poggiani – è la valorizzazione di un quartiere che vive una stagione di rinascita incredibile in un momento in cui il tessuto sociale del rione è sotto attacco. In ciascuno degli eventi in programma, chiameremo i nostri concittadini a fare da scudo in difesa di realtà come la cooperativa La Paranza e Fondazione San Gennaro, esperienze che hanno contribuito in maniera sostanziale alla crescita del capitale umano del quartiere. Con le iniziative di solidarietà e di impresa sociale, inoltre, oggi il territorio vive un momento di incredibile risveglio economico: ogni mese nel quartiere si apre un bar, un’enoteca, una pasticceria, un ristorante. Nel 2018 sono 150.000 i turisti che hanno attraversato il Rione Sanità e tanti stanno tornando ad investire. Presto lanceremo un nuovo progetto turistico al Borgo Vergini e siamo pronti a sperimentare con Benvenuti alla Sanità un nuovo concept di festival nel rione. Le tre iniziative, infatti, saranno a basso impatto ambientale grazie alla raccolta differenziata che è partita in tutto il quartiere e sta funzionando benissimo”.
Durante la Notte Bianca dell’Immacolata, dalle 20,30 l’intero quartiere della Sanità sarà invaso da musica e performance artistiche nei sei palchi installati in Largo Vita, piazza Sanità, Gradoni via Arena, via Vergini, piazzetta Crocifieri e via Fuori Porta San Gennaro, che accompagneranno il pubblico in un tour tra le bellezze del rione e le botteghe dei commercianti.
“Abbiamo provato a fondere più generi musicali – spiega Massimo Jovine, direttore artistico di Benvenuti alla Sanità – grazie anche alla moltiplicazione degli eventi organizzati per il Natale alla Sanità con il contributo dei commercianti che, insieme ai turisti, stanno risollevando il quartiere. Tutti gli artisti che aderiscono a questo festival partecipano a titolo gratuito e questo per noi significa partecipare alla rinascita del rione. Fino a qualche anni fa, la Sanità era una periferia al centro di Napoli, un’enclave chiusa che invece, grazie al lavoro fatto negli ultimi anni sul territorio, si è aperta al mondo esterno e oggi è letteralmente invasa da turisti italiani e stranieri. Ci aspettiamo, quindi, una grande partecipazione di pubblico, con 5.000 – 10.000 persone che affolleranno la Sanità durante le tre iniziative”.
Lo spot del festival Benvenuti al Rione Sanità è stato realizzato da Apogeo Records e Upside.
Napoli 6 dicembre 2018


Napoli, avvocatesse in toga per un calendario contro la violenza sulle donne
Una donna con i polsi legati, un’altra in toga distesa a terra col volto pieno di lividi, altre in piedi indossano una maglietta con scritto “il diavolo veste toga”.
Sono alcuni degli scatti che compongono il calendario delle avvocatesse del 2019, un’iniziativa benefica in collaborazione con Save The Children, che ha l’obiettivo di sensibilizzare sul tema della violenza contro le donne.
L’iniziativa, ideata dall’avvocato Sergio Pisani che è stata presentata ieri a Napoli è dedicata alla memoria di Lidia Pöet,”la prima donna avvocato d’Italia che nell’800 venne radiata dall’albo perché in corte d’Appello era ritenuto sconveniente che una donna indossasse la toga”.
L’iniziativa ha sollevato anche molte critiche da parte degli utenti sui social, tra chi non si sente rappresentata e chi offesa.
Napoli 6 dicembre 2018
Una grande mostra fotografica ai tre scalini a roma con le foto di Antonio Tridici
Antonio Tridici è stato tra i più grandi fotoreporter italiani, ha fatto parte del nucleo centrale dei "paparazzi" storici di via Veneto e nel tragitto professionale che i "ragazzi" hanno avuto, con la nascita dell'AIRF nel 1966, è stato un grandissimo fotografo a 360°, di cronaca e di attualità. Le sue foto stupende e velate di grande poesia saranno esposte in questo periodo natalizio, dall'8 dicembre al 6 gennaio ai "Tre Scalini" di via Panisperna 51. E io sono felicissimo che insieme a Damiano, Antonio possa mostrare le sue immagini meravigliose. Non mancate, Antonio è uno dei grandi veri paparazzi della Dolce Vita
«Sei di Montesarchio se...» hai la guida del tuo paese! 54 pagine interamente a colori in vendita nelle edicole di Montesarchio  
Il sito è aggiornato giornaliermente

Torna ai contenuti | Torna al menu