ILTABURNO

Vai ai contenuti

Menu principale:

Si schianta su la barriera dell'Al2 Muore poliziotto, autista del prefetto di Livorno - Fernando Feleppa, 57 anni, originario di Benevento lascia la moglie e due figli
Ancora un morto per un incidente stradale al casello della Al2 a Rosignano. L'ultima vittima è un agente di polizia Fernando Feleppa di 57 anni, originario di Benevento, sposato con due figli. Ha perso la vita mentre viaggiava con l'auto di servizio in direzione di Livorno sull'Autostrada Al2. Il sinistro è accaduto all'altezza del casello di Rosignano nella tratta Rosignano Marittimo Collesalvetti . Era l'autista del prefetto di Livorno Gianfranco Tomao. Il poliziotto è finito contro la barriera dí cemento della corsia di ingresso del casello. «Le telecamere in funzione al casello - spiega la polizia stradale - ha ripreso l'auto con l'agente in arrivo senza sbandare e senza frenare. il mezzo è stato messo sotto sequestro e sul corpo dell'agente sarà eseguita l'autopsia la prossima settimana«. L'urto è stato violentissimo. L'auto è andata letteralmente distrutta e per Feleppa non c'è stato nulla da fare
Sul posto è accorsa una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Cecina e gli operatori del 118 con il medico, che ha constato il decesso dei poliziotto. I vigili del fuoco hanno dovu-o lavorare a lungo per estrarre l'uomo dall'abitacolo dell'auto. Le cause del sinistro: forse un colpo di sonno, forse un malore?
Sempre all'altezza del casello autostradale di Rosignano nel pomeriggio del 2  marzo scorso è morto un ufficiale di marina, originario di Viareggio, Pier Francesco Dalle Luche. Era il comandante della Capitaneria di Porto Santo Stefano. Stavano rientrando da Viareggio. Con la sua auto finì contro la barriera di cemento che separa le corsie del casello della A12.  
Livorno 16 novembre 2019

Pietrelcina-Assisi  
Viaggio con il treno storico che partirà per Assisi a ridosso dell’Immacolata.
Da Benevento-Pietrelcina-Assisi in viaggio con il treno storico che partirà per il suo viaggio nei giorni 6/8 dicembre. L’obiettivo è di creare un percorso  per unire la città di San Pio con la città di San Francesco di Assis. “L’occasione – si legge nel comunicato della Provincia – è quella del Natale con un treno che propone un viaggio lento a bordo di caratteristiche carrozze degli anni 30′ per meravigliarsi dei paesaggi, per farsi avvolgere dalla magica atmosfera dei mercatini di Roccaraso, dagli affascinanti borghi de L’Aquila, di Sulmona con il suo tipico museo dei confetti, e poi nella terra di San Francesco, per emozionarsi dinanzi all’accensione delle luci del maestoso albero di Natale, simbolo di pace”. Il pellegrinaggio prevede la partenza alle 7,30 del 6 dicembre dalla stazione di Telese Terme, alle 8 dalla stazione centrale di Benevento, alle 8,35 da Pietrelcina. Il rientro è previsto in pullman, da Assisi a Benevento, la sera dell’8 dicembre
Benevento 16 novembre 2019

CARABINIERI:  ANCORA UN ALTRO ARRESTO PER SPACCIO DI DROGA
Nell’ambito dei continui controlli antidroga disposti dal Comando Provinciale di Benevento, questa mattina i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia al termine degli opportuni servizi di osservazione, in contrada Epitaffio, di Apollosa, nell’immediata periferia di questo capoluogo, hanno proceduto nella perquisizione della casa di un operaio 40enne di Apollosa, già noto ai militari per le sue vicende specifiche in materia di stupefacenti.
L’operazione ha consentito ai carabinieri di rinvenire e recuperare, all’interno di due armadietti chiusi nel locale adibito a garage il seguente materiale:
274 grammi di marijuana;
19 grammi di cocaina;
un panetto di hashish per un peso di 80 grammi;
un bilancino di precisione ed un grinder per tritare la sostanza vegetale.
Nel corso delle conseguenti indagini è stato accertato, inoltre, che l’operaio ha percepito l’indennità di disoccupazione dall’INPS.
Dopo le formalità di rito, il prefato, pertanto è stato dichiarato in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione del sostituto Procuratore di turno, che ha coordinato le attività, è stato trasferito presso la propria abitazione, in regime di arresti domiciliari.
Benevento 15 novembre 2019
MALTEMPO: ALLERTA ROSSA IN VENETO. NEVE AL NORD, PIOGGE E VENTI DI BURRASCA SU GRAN PARTE DELL’ITALIA
Allerta arancione in cinque regioni
Una nuova ampia saccatura atlantica, raggiungerà oggi il nostro paese, portando condizioni di generale maltempo ad iniziare dalle regioni settentrionali, in estensione domani alle regioni centrali, con precipitazioni diffuse, anche temporalesche, rinforzo della ventilazione meridionale e nevicate abbondanti, anche a quote basse sul nord-ovest.
Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che estende quello diffuso ieri. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).
L’avviso prevede dal pomeriggio di oggi, giovedì 14 novembre, precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia e province autonome di Trento e Bolzano. Previste, inoltre, nevicate, da sparse a diffuse, a quote superiori i 400-600 metri sul Piemonte, e, sopra gli 800-1000 metri, su Lombardia, Veneto e province autonome di Trento e Bolzano, con apporti al suolo moderati fino ad abbondanti.
Dalle prime ore di domani, venerdì 15 novembre, si prevedono venti di burrasca, con raffiche di burrasca forte, dai quadranti meridionali su Friuli Venezia Giulia, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e Sicilia, con mareggiate lungo le coste esposte. Vi saranno, inoltre, precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Toscana, Marche, Lazio, Umbria, Abruzzo e Molise.
Le precipitazioni saranno accompagnate da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.
Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani allerta rossa in alcuni settori del Veneto. Valutata allerta arancione sulla Provincia Autonoma di Bolzano, su parte del Friuli Venezia Giulia e su gran parte dei territori di Veneto, Liguria e Toscana. Valutata, infine, allerta gialla su Lazio, Abruzzo, Marche, Umbria, Molise, su gran parte dell’Emilia-Romagna, su parte della Lombardia e sui settori rimanenti di Friuli Venezia Giulia, Toscana, Veneto e Liguria.
Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile, insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.
Roma, 14 novembre 2019



CARABINIERI: BLITZ E ARRESTI NEL CENTRO STORICO.
Nell’ambito dei serrati controlli antidroga disposti dal Comando Provinciale di Benevento, ieri pomeriggio i Carabinieri hanno assestato un altro colpo al fenomeno dello spaccio di droga in città e al termine di meticolosi e prolungati servizi di osservazione in tutto il centro storico, hanno portato a termine due distinti blitz arrestando un giovane incensurato, neanche ventenne, e  deferito a p.l. sedicenne, entrambi beneventani. L’operazione ha consentito di recuperare anche un notevole quantitativo di hashish, marijuana e due bilancini di precisione.
Il primo controllo è scattato alle 16:30, in via Erchemperto, ubicata alle spalle della sede universitaria di palazzo Roma, ove i militari nel controllare alcuni giovani che facevano capannello, hanno rinvenuto in alcuni fori del muro perimetrale due bilancini di precisione perfettamente funzionanti.
Poco prima delle 19:00, sulle tracce degli spacciatori, i Carabinieri hanno effettuato il secondo blitz in largo Beniamino Feoli, ove avevano notato tre ragazzi che erano entrati nel portone di un’abitazione disabitata. Al momento dell’irruzione dei Carabinieri, uno dei giovani è riuscito a fuggire mentre gli altri due, uno dei quali minorenne, sono stati fermati.
I militari, durante il sopralluogo, hanno trovato nascosti in un foro praticato nel portone malandato dell’abitazione disabitata, tre panetti di hashish dal peso di circa 270 grammi unitamente a nove dosi pronte per essere spacciate e dal peso complessivo di circa quindici grammi. La perquisizione sul posto dei due pusher ha consentito di rinvenire altre due dosi di hashish. Al minore, che non aveva nulla indosso, a seguito della perquisizione presso l’abitazione, sono stati invece sequestrati tre grammi di Marijuana e un “trita erba”, nascosti nella camera da letto.
Ultimate le formalità di rito, la dottoressa Capitanio, che ha coordinato le attività, ha disposto per il maggiorenne gli arresti domiciliari, mentre del minore, deferito a piede libero, si occuperà il Tribunale dei minori di Napoli.
Benevento 13 novembre 2019

GIORNATA DEL RICORDO DEI CADUTI, MILITARI E CIVILI, NELLE MISSIONI INTERNAZIONALI PER LA PACE.
I CARABINIERI DI TELESE TERME QUESTA MATTINA HANNO INCONTRATO GLI STUDENTI DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE MASSIMO D’AZEGLIO
Appuntamento tra l’Arma dei Carabinieri ed i giovani studenti nell’ambito delle iniziative promosse dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Benevento per la diffusione della “cultura della legalità”, il Comandante della Compagnia di Cerreto Sannita, Cap. Francesco Altieri e quello della locale Stazione, Luogotenente Roberto D’Orta hanno tenuto un incontro con un folto numero di studenti e docenti della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Statale M. D’Azeglio della città termale.
  L’Arma ha voluto tenere l’incontro proprio oggi, che ricorre la giornata dedicata al ricordo dei Caduti Militari e Civili nelle missioni internazionali e quanti si impegnano per la risoluzione di conflitti ed il rispetto dei diritti umani nel mondo a prezzo anche della propria vita.     
Nel corso del confronto dialettico i due comandanti dell’Arma, accolti dalla responsabile per la cultura del plesso prof.ssa Maria Abbamonti, hanno sottolineato insieme alla stessa responsabile i comportamenti civili e responsabili che costituiscono i modelli e le norme per la buona e serena convivenza sociale, richiamando l’attenzione e la sensibilità degli studenti sull’importanza del risveglio della propria coscienza civile nel pieno rispetto dei principi di legalità.
  I temi affrontati di diffuso interesse giovanile, hanno suscitato la viva partecipazione dei ragazzi, in particolare, è stato posto anche l’accento sulle questioni legate al mondo dei social network, come il cyberbullismo e sul sempre attuale fenomeno del bullismo.
  Nel corso dell’incontro è stato proiettato un video promozionale delle attività della Benemerita,  seguito con vivo interesse dai ragazzi.  Sono state illustrate le varie Organizzazioni dell’Arma nelle sue principali componenti Addestrative, Mobili, Speciali e Territoriali, evidenziando come le Stazioni, principali presidi dell’Arma, siano presenti in tutte le realtà: da quella metropolitane a quelle più isolate e tenute insieme tra loro da un filo accomunante i forti valori morali ed ideali da porre al servizio delle comunità.
Gli studenti hanno poi rivolto numerose domande agli stessi relatori che, di buon grado, hanno fornito  loro alcune risposte di orientamento e fornito alcuni suggerimenti.
Benevento, 12 novembre 2019

locus iste LUOGHI E MEMORIA
Sabato 16 novembre ore 10:00
Le sponde dell’Averno
Tra leggenda e memoria,
storia e natura
La seconda puntata della Trilogia flegrea - I luoghi dell’acqua e del mito proposta dall’Associazione culturale locus iste LUOGHI E MEMORIA in collaborazione con I Sedili di Napoli Onlus, sarà una passeggiata narrata lungo il lago d’Averno, locus identificativo dei Campi Flegrei. L’antico cratere vulcanico considerato in tempi lontanissimi come ingresso del mondo dei morti sarà il protagonista della narrazione di Enzo Di Paoli, esperto di storia patria e storia flegrea per I Sedili di Napoli Onlus, che evocherà nel suo racconto la memoria di uomini e donne legate al mito e alla storia dell’Averno. Lungo il periplo dell’antico cratere tra mirti e vigneti sacri a Venere e a Dioniso,  Barbara de Caprio, esperta naturalista dell’Associazione culturale locus iste, coinvolgerà i partecipanti a scoprire flora e fauna del lago utilizzando anche un’app multimediale sui propri dispositivi. Ci aspettano Ecate divinità consacrata alla foresta, il ricordo della Sibilla in una “grotta”, la grande storia di Roma e il fantasma di un grande imperatore. Sarà grande la meraviglia mentre ammireremo la mole del cosiddetto Tempio di Apollo, imponente costruzione nata per sfidare i millenni ma vittima di quell’ultima eruzione che sconvolse la geografia dei Campi Flegrei.
Appuntamento: presso Rotonda di Lucrino (nota come Rotonda Cavani)   
Domenica 17 novembre ore 10:15
Rivelazioni, legami e segreti
Visita guidata a Palazzo Sannicandro
e alla Chiesa di Santa Maria della Stella
La visita proposta dall’Associazione culturale locus iste vuole porsi come occasione per scoprire due edifici, l’uno civile, Palazzo Sannicandro e l’altro religioso, la Chiesa di Santa Maria della Stella, così al di fuori dei cosiddetti itinerari canonici da essere quasi sconosciuti ai più, ma che le passate vicende storiche hanno saldamente interconnesso tra loro. Vi narreremo di una sontuosa dimora di epoca cinquecentesca edificata per volere di Marzio Carafa IV Duca di Maddaloni sul pendio naturale di via Stella, mostrandovi resti di affreschi e antiche mura testimoni nel corso dei secoli di tragici e sanguinosi eventi. Vi racconteremo di quando nel 1715 il palazzo passò alla famiglia  Cattaneo della Volta di Sannicandro e di Domenico Cattaneo 3° Principe di Sannicandro il cui corpo qualche anno dopo la morte fu  traslato nella chiesa di Santa Maria della Stella e sepolto nel monumento funebre che egli medesimo si era fatto costruire dallo scultore Giuseppe Sanmartino. Fondata nel 1571 grazie  ai lasciti di molte nobili famiglie napoletane e retta dai frati Minimi di San Francesco di Paola,  la Chiesa di Santa Maria della Stella conserva una pala di Battistello Caracciolo sopravvissuta ad un incendio doloso scoppiato nel 1944 e opere provenienti da altre chiese distrutte che hanno così potuto trovare nuova vita in questa straordinaria chiesa impreziosita dalla  stupefacente volta del transetto e da altre magnificenze scultoree.
Appuntamento: nei pressi della Farmacia Internazionale, via Santa Teresa degli Scalzi, 106 (angolo via Stella)
Prenotazioni: 3472374210  oppure  locusisteinfo@gmail.com
I CARABINIERI DEL NOE DI NAPOLI DENUNCIANO UNA PERSONA
200 MC DI RIFIUTI SPECIALI STOCCATI
ILLECITAMENTE. SEQUESTRATA UN’AREA DI 4.700 MQ.
I Carabinieri del NOE di Napoli, nel corso delle attività finalizzate al contrasto dei reati ambientali legati al ciclo dei rifiuti urbani e speciali, hanno intensificato i controlli nel beneventano.
In particolare, ad Apice (BN), nel corso di verifiche eseguite con la collaborazione dei Carabinieri della locale Stazione, i militari hanno accertato che uno stabilimento industriale dedito alla “frantumazione, vagliatura, lavaggio e recupero inerti” non smaltiva rifiuti derivanti dal ciclo produttivo, che venivano illecitamente depositati e stoccati in un fondo agricolo adiacente all’impianto.
All’atto del controllo sono stati rinvenuti ingenti quantitativi di fanghi stoccati sul nudo terreno, senza alcun sistema di protezione delle matrici ambientali, e senza alcun sistema di regimentazione delle acque.  
Al termine degli accertamenti è stata sottoposta a sequestro un’area di circa 4.700 mq con complessivi 200 mc circa di rifiuti speciali.
Il gestore dello stabilimento è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento per “stoccaggio di rifiuti senza autorizzazione ed oltre i limiti temporali consentiti”.
Il valore complessivo del sequestro ammonta a circa 70.000 Euro.
Apice (BN), 11 novembre 2019

CARABINIERI: ANCORA ARRESTI PER DROGA IN CITTA’
Questa mattina, nell’ambito dei serrati controlli antidroga disposti dal Comando Provinciale di Benevento, i Carabinieri hanno bussato alla porta di un giovane venticinquenne incensurato, che negli ultimi tempi era sotto osservazione per il suo particolare dinamismo nel mondo della droga. Il giovane, che abita nella zona della chiesa di Santa Maria degli Angeli, alla vista dei militari non ha posto alcuna resistenza; i Carabinieri nel corso della perquisizione dell’abitazione hanno rinvenuto, occultati in vari punti, settantacinque grammi di Hashish suddivisa in quattro pezzi, cinque grammi di Marijuana, suddivisa in due dosi, ed un bilancino di precisione perfettamente funzionante.
La dott. essa Rosa, magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Benevento, disponeva per il giovane la detenzione domiciliare.
Benevento 9 novembre 2019

BENEVENTO: CATTURATO ULTIMO LATITANTE DELLA FAMIGLIA SPARANDEO. IL LATITANTE ERA IN UN CASOLARE ISOLATO IN TERRITORIO DI APICE.
A conclusione di attività info investigativa, questo pomeriggio, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Benevento, unitamente a quelli della Stazione di Apice supportati da una unità del Nucleo Elicotteri di Pontecagnano (SA),  hanno tratto in arresto Stanislao SPARANDEO, quarantenne di Benevento, pluripregiudicato, elemento di spicco dell’omonimo clan. Sul prevenuto pendeva l’ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Napoli, del 28 febbraio 2019, a seguito del rigetto della Suprema Corte di Cassazione del 27 febbraio 2019, sul ricorso proposto dall’interessato in relazione alla sentenza di condanna della Corte d’Appello di Napoli del 2017 (in riforma della sentenza del Gip presso il Tribunale di Napoli), per il procedimento penale relativo alla nota operazione dei Carabinieri, “Tabula rasa”, del marzo 2014, nei confronti del gruppo criminale facente capo alla famiglia Sparandeo.  L’arrestato di oggi, al pari degli altri due esponenti della stessa famiglia, Arturo e Corrado, già latitanti e catturati  rispettivamente il 10 maggio e 5 agosto scorso, avendo avuto sentore delle decisioni della Suprema Corte, si era reso irreperibile.
Sparandeo Stanislao dovrà  scontare la pena di anni 9, mesi 10 e giorni 7 di reclusione per i reati di associazione a delinquere finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti.
Il latitante si nascondeva in un casolare in disuso, difficilmente raggiungibile, in contrada San Martino a circa 8 km dal centro abitato di Apice.  
     
   Dopo le formalità di rito, il 40enne, dichiarato in stato di arresto, è stato tradotto ed associato alla Casa Circondariale di Benevento.  
Benevento 9 novemnre 2019


S.BARTOLOMEO IN GALDO: CARABINIERI SVENTANO UNA TRUFFA A DUE ANZIANE DONNE.
Nella giornata di ieri i Carabinieri di San Bartolomeo in Galdo hanno sventato un nuovo tentativo di truffa, dopo quello sventato la scorsa settimana a Colle Sannita, nei confronti di due anziane donne del posto. La dinamica, simile ai precedenti tentativi, è stata la telefonata di un sedicente parente che doveva essere sottoposto ad un delicato intervento chirurgico.
La prima donna, memore consigli ricevuti nella campagna di informazione di questi giorni  dei Carabinieri, ha subito chiuso il telefono ed avvisato il numero di Pronto Intervento - 112. La seconda non si è subito accorta  dell’inganno ed è stato grazie al provvidenziale intervento dei parenti che hanno scongiurato che cadesse nella trappola, avvisando loro l’Arma del luogo.
L’attività di sensibilizzazione e l’azione di contrasto  posta in essere dai Carabinieri Sanniti nel periodo prenatalizio inizia a mostrare i frutti di un rapporto porta a porta con i cittadini, dando loro consigli utili per evitare le truffe e i furti in appartamento.
San Bartolomeo in Galdo 9 novembre 2019

COMPAGNIA DI MONTESARCHIO - CARABINIERI ESEGUONO MIRATI SERVIZI DI CONTROLLO DEL TERRITORIO
Vasta e diversificata l’operazione di perlustrazione e controllo del territorio condotta nella serata di ieri dai Carabinieri della Compagnia di Montesarchio (BN), su disposizione del Comando Provinciale di Benevento, finalizzata principalmente al contrasto dei reati di tipo predatorio ed al controllo della circolazione stradale.
Il servizio, svolto per massimizzare l’attività preventiva e, se del caso, repressiva, ha interessato tanto le vie cittadine quanto le aree rurali delle varie contrade disseminate ambito comuni di competenza.
Tale attività che ha visto l’impiego di n. 5 equipaggi automontati composti da n. 10 militari dipendenti dalla Compagnia ha consentito di controllare in totale 47 persone di interesse operativo e 31 veicoli, effettuare 5 perquisizioni, elevare 4 contravvenzioni al Codice della Strada, contribuendo così ad innalzare il senso di sicurezza e fiducia nelle Istituzioni da parte della cittadinanza.
Inoltre:
in Montesarchio (BN), militari del locale Comando Stazione CC deferivano in stato di libertà una 52enne del luogo per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità in quanto, sottoposta alla misura della presentazione alla P.G., ometteva di presentarsi in più occasioni, senza giustificato motivo;
in Sant’Agata de’ Goti (BN), militari del locale Comando Stazione CC deferivano in stato di libertà un 20enne originario del posto in quanto ritenuto responsabile di simulazione di reato e sottrazione o danneggiamento di cose sottoposte a sequestro, per aver falsamente denunciato il furto di motociclo di sua proprietà a lui affidato in custodia a seguito di sequestro amministrativo, mentre era stato consapevolmente da egli stesso, smontato e ceduto a terzi quali pezzi di ricambio.
Nel contesto del medesimo servizio:
in Sant’Agata de’ Goti (BN) militari dell’Aliquota Radiomobile segnalavano all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntori di sostanze stupefacenti due ragazzi, rispettivamente di anni 20 e 21, trovati ciascuno in possesso di gr. 1 di sostanza stupefacente del tipo hashish. La sostanza stupefacente  veniva sottoposta a sequestro amministrativo;
in Montesarchio (BN), militari dell’Aliquota Radiomobile segnalavano all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di sostanza stupefacenti un 30enne trovato in possesso di gr. 2 di sostanza stupefacente del tipo cocaina. La sostanza stupefacente  veniva sottoposta a sequestro amministrativo;
in Bonea (BN), militari dell’Aliquota Radiomobile segnalavano all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di sostanza stupefacenti un 33enne trovato in possesso di gr. 1 di sostanza stupefacente del tipo cocaina. La sostanza stupefacente  veniva sottoposta a sequestro amministrativo;
in Montesarchio (BN) militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia CC, su segnalazione di cittadini, intercettavano un soggetto che si aggirava a piedi, con fare sospetto, nei pressi di esercizi commerciali del centro cittadino. L’uomo, identificato in un 51enne della provincia di Napoli con a carico svariati precedenti penali per reati contro il patrimonio e la persona, non riusciva a giustificare la sua presenza in zona e pertanto veniva allontanato con proposta per l’emissione di foglio di via obbligatorio.
Montesarchio (BN), lì 08 novembre 2019.

Ordine pubblico e sicurezza in Prefettura a Benevento per il comune di Montesarchio l'assessore Annalisa Clemente
Riunione in Prefettura Più che mai impegnato per la sicurezza il Comune di Montesarchio che ieri ha partecipato, con l'assessore Annalisa Clemente all'incontro del Comitato per l'ordine pubblico e la Sicurezza in Prefettura, assieme ai rappresentanti dei sei comuni maggiori del Sannio.
Si punta a contrastare in particolare lo spaccio di sostanze stupefacenti, e oltre a un maggior coordinamento con le forze dell'ordine nell'arco dell'incontro l'assessore Clemente ha annunciato che presto a Montesarchio ci saranno 4 nuove telecamere all'avanguardia per garantire maggior sicurezza: “Abbiamo ereditato un sistema di videosorveglianza molto vecchio – spiega Annalisa Clemente –, lo abbiamo rimesso in funzione ma chiaramente servono anche strumenti all'avanguardia. Per questo abbiamo deciso di dotarci di 4 telecamere di nuova generazione che consentiranno il riconoscimento delle targhe delle auto e dei visi, e che fissate in punti strategici, in particolare nelle zone dove si sono registrati furti o abbandono di rifiuti, andranno a garantire un maggior controllo del territorio, assieme a tutte le altre telecamere che stiamo ripristinando”.
Ma migliorie dovrebbero comunque arrivare a breve, come annuncia l'assessore Clemente: “Parteciperemo anche a un bando di finanziamento europeo per l'installazione di un sistema all'avanguardia di videosorveglianza collegato direttamente con le forze dell'ordine”.
Montesarchio 8 novembre 2019


BORRELLI: “AUGURI DI PRONTA GUARIGIONE AI DUE VOLONTARI FERITI”
Il Capo Dipartimento Angelo Borrelli esprime gli auguri di una pronta guarigione ai due volontari dell’Associazione Nazionale Alpini, Ermanno Belotti e Michele Adamo, rimasti feriti questa mattina in provincia di Lodi nel corso dell’esercitazione Vardirex.
“Mi auguro – ha detto Borrelli – che i due volontari della sezione Ana di Bergamo possano rimettersi presto e a loro come a tutte le donne e gli uomini delle associazioni di volontariato e delle forze dello Stato che, con tanta generosità e dedizione operano ogni giorno nei molteplici ambiti di Protezione Civile, rinnovo il mio ringraziamento”.
Roma, 8 novembre 2019

CARABINIERI: SERRATA ATTIVITA’ ANTIDROGA DEI CARABINIERI IN CITTA’
I Carabinieri, oggi, nella tarda mattinata, nel corso di un servizio coordinato finalizzato ad infrenare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato un quarantenne di Benevento residente nella centrale zona di Pace Vecchia, noto nell’ambiente droga e con alle spalle altre vicende giudiziarie specifiche.
I Carabinieri che da tempo osservavano l’uomo, nel corso della perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto e sequestrato dieci grammi di cocaina, vario materiale per il confezionamento dello stupefacente e la somma in contante di 2.640,00 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio.
L’operazione rappresenta un altro tassello alla serie di operazioni antidroga condotte dai militari del Comando Provinciale di Benevento che dagli inizi di settembre hanno arrestato innumerevoli pusher cittadini, sequestrato circa duecentocinquanta grammi di cocaina, oltre a sequestrare nelle diverse operazioni antidroga anche 200.000 euro, ritenuto provento di attività di spaccio.
Lo spacciatore è stato ristretto in regime di detenzione domiciliare a disposizione della dott.ssa Rosa che ha coordinato le operazioni.
Benevento 8 novembre 2019


TERREMOTO: MAGNITUDO 4.4 NELLE PROVINCE DI FROSINONE E L’AQUILA
Dalle verifiche della Sala Situazione Italia non risultano danni
A seguito dell’evento sismico registrato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia tra le province di Frosinone e L’Aquila alle ore 18.35, con magnitudo ML 4.4, la Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile si è messa in contatto con le strutture locali del Servizio nazionale della protezione civile.
Dalle verifiche effettuate, l’evento – con epicentro localizzato tra i comuni di Balsorano in provincia dell’Aquila, Pescosolido e Sora in provincia di Frosinone, risulta avvertito dalla popolazione, ma non sono stati registrati danni a persone o cose.
Roma, 07 novembre 2019


Alessandria, esplode cascina a Quargnento: morti tre vigili del fuoco. Ipotesi dolo
QUARGNENTO (AL) – Tre vigili del fuoco sono morti e altri due sono rimasti feriti nell’esplosione di un edificio abbandonato avvenuta alle due della notte scorsa a Quargnento, in provincia di Alessandria. Da quanto di apprende i pompieri erano al lavoro per spegnere un incendio avvenuto in una cascina, poi l’esplosione che ha travolto anche due carabinieri trasportati insieme all’ospedale.
“Il Capo Dipartimento dei Vigili del fuoco Salvatore Mulas e il Capo del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco Fabio Dattilo – si legge sul sito del Corpo nazionel dei Vigili del fuoco – esprimono profondo cordoglio e vicinanza alle famiglie dei tre Vigili del fuoco Antonino Candido, Matteo Gastaldo e Marco Triches vittime del dovere. Vicinanza a tutti i colleghi, in particolare quelli di Alessandria, in questo momento tragico per il Corpo”.
IL CORDOGLIO DEL DIPARTIMENTO DI PROTEZIONE CIVILE
Il Dipartimento della Protezione Civile esprime il più sincero cordoglio per la morte dei vigili del fuoco deceduti questa notte nello svolgimento del proprio servizio a seguito dell'esplosione di un edificio a Quargneto, in provincia di Alessandria.
Nel porgere le più sentite condoglianze ai familiari e augurando una pronta guarigione ai feriti, il Capo del Dipartimento, Angelo Borrelli, rinnova la stima e l'apprezzamento al Corpo Nazionale del Vigili del Fuoco, fondamentale struttura operativa di tutto il sistema, e a tutte le forze, le organizzazioni e i volontari che con dedizione operano ogni giorno nei molteplici ambiti di Protezione Civile.
Roma, 5 novembre 2019



La valorizzazione dell'olio extravergine di oliva del Sannio e del turismo rurale
La valorizzazione dell'olio extravergine di oliva del Sannio e del turismo rurale sono i temi al centro dell'iniziativa organizzata da Olitaly, associazione di promozione dell'olio di oliva italiano e che verrà presentata domenica 3 novembre, alle 17, nella Rocca dei Rettori a Benevento. L'iniziativa, fanno sapere i promotori, si svolgerà il quarto fine settimana di novembre nel periodo della frangitura delle olive. "Gli amanti del buon vivere e del buon gusto per due giorni potranno visitare il Sannio, i frantoi nel pieno della loro attività, i piccoli borghi - si rileva ancora - e potranno farlo fuori dalle consuete rotte turistiche tra le aziende agricole, gli agriturismi, le trattorie. Si potrà fare scorta dell'olio sannita e sarà anche possibile fermarsi per il fine settimana". Diverse le attività: degustazione di olio appena molito, visite guidate alla scoperta dei borghi, partecipazione alla raccolta delle olive e passeggiate a cavallo tra gli ulivi.
Benevento 3 novembre 2019

Maltempo: piogge e venti forti su gran parte dell’Italia
Allerta arancione domani su tre regioni.Domani, lunedì 4 novembre, è stata valutata allerta arancione sui bacini marittimi di Levante, in Liguria e su parte di Emilia-Romagna e Calabria. Allerta gialla in Veneto, su alcuni settori di Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, su tutto il territorio di Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, su gran parte della Calabria e sui settori nord-orientali della Sicilia.
Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.
Roma 3 novembre 2019



La Questura di Benevento ha reso omaggio ai suoi caduti
Stamattina, in Questura, è stato reso omaggio ai caduti della Polizia di Stato, uomini e donne che hanno sacrificato la propria vita per i valori di libertà, solidarietà ed uguaglianza. Un pensiero particolare è stato rivolto dal Questore a tutti i poliziotti sanniti caduti nell'adempimento del dovere: ad essi è dedicata la nuova lapide, oggi scoperta e benedetta.
Benevento 2 novembre 2019

4 Novemre festa delle Forze Armate e dell'Unità Nazionale
4 novembre 1918: entra in vigore l’Armistizio di Villa Giusti e l’Impero austro-ungarico avanza la sua resa. Dal 1919 la giornata del 4 novembre è dedicata alla celebrazione dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Quello che sembra un tempo lontano, di cui ridondano le pagine dei manuali di Storia e che non sempre suscitano la simpatia degli studenti, risulta invece più attuale che mai. Ricordare e omaggiare coloro che hanno versato il proprio sangue per difendere la Patria va al di là di ogni sterile cerimoniale, esortando invece a una riflessione sul significato più profondo che questa festa incarna. Ciò che si verificò in quel giorno di novembre non è il frutto di una sorda sete di vittoria, ma della volontà di rendere vivo e difendere il sentimento di appartenenza a una terra, alle sue dimensioni fisica e valoriale. Ebbene, solo riconoscendo l’attualità di quel sacrificio è possibile coglierne la portata educativa e, solo in tale prospettiva, leggere i tanti episodi di militari che ogni giorno rischiano la vita, in molti casi purtroppo perdendola, in nome della legalità e della giustizia. Dal Nord al Sud, l’Italia si prepara a celebrare il 4 novembre
Roma 1 Novembre 2019

SANT’AGATA DE’ GOTI (BN): DUE ARRESTI PER DETENZIONE AI FINI DI SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI.
Nella tarda serata di ieri, personale dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Montesarchio, nel corso di un servizio di controllo alla circolazione stradale, ha fermato   un’autovettura in transito lungo la strada Fondo Valle Isclero, in territorio del comune di Sant’Agata de’ Goti (BN), con a bordo due persone, un 21enne di San Lorenzo Maggiore (BN), conducente e una 36enne di Montesarchio (BN). I militari, visto l’atteggiamento nervoso dei due, hanno deciso di procedere alla perquisizione del veicolo e dei due occupanti e hanno rinvenuto, ben occultata, all’interno della borsa in uso alla donna, alcuni panetti di sostanza stupefacente del tipo hashish, per un peso complessivo di 443 grammi. Celata sotto il parasole del veicolo, inoltre, è stata rinvenuta la somma in contanti di 260 euro, più altri 130 euro nella disponibilità del ragazzo e, poiché ritenuti provento dell’attività di spaccio è stata posta sotto sequestro, insieme ad altro materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi, trovato all’interno dell’abitacolo.
A carico dei due è scattato l’arresto in flagranza di reato per detenzione in concorso ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I due arrestati sono ora ai domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.  
Sant'Agata dei Goti 1 novembre 2019



350 MC DI RIFIUTI SPECIALI STOCCATI ILLECITAMENTE. I CARABINIERI DEL NOE DI NAPOLI SEQUESTRANO UN’AREA DI 150 MQ
I Carabinieri del NOE di Napoli, nel corso delle attività finalizzate al contrasto dei reati ambientali legati al ciclo dei rifiuti urbani e speciali, hanno intensificato i controlli nel beneventano.
In particolare, a Paolisi (BN), nel corso di verifiche eseguite unitamente ai militari della Stazione Carabinieri di Arpaia (BN), i militari hanno accertato che uno stabilimento industriale dedito alla “lavorazione dei materiali compositi per l’aeronautica quali carboresina, kevlar, tessuti di vetro e similari” non smaltiva i rifiuti derivanti dal ciclo produttivo, che venivano illecitamente depositati e stoccati nel piazzale dell’azienda.
All’atto del controllo sono stati rinvenuti ingenti quantitativi di rifiuti speciali pericolosi e non, costituiti per la gran parte da scarti di lavorazione del carbonio polimerizzato, materiali plastici imballati, carta e cartone, nonché barattoli di vernice, depositati in maniera incontrollata in aree scoperte ed in parte anche direttamente sul terreno senza alcuna protezione per le matrici ambientali.  
Al termine degli accertamenti è stata sottoposta a sequestro un’area di circa 150 mq pavimentata con complessivi 350 mc circa di rifiuti speciali, in parte anche pericolosi.
Il gestore dello stabilimento è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento per “deposito incontrollato di rifiuti oltre i limiti temporali consentiti”.
Il valore complessivo del sequestro ammonta a circa 100.000 Euro.
Paolisi (BN), 31 ottobre 2019

Domenica 3 novembre torna la #domenicalmuseo.
L’ingresso è gratuito in tutti i musei e nei parchi archeologici statali ogni prima domenica del mese.
Teatro romano di Benevento piazza Ponzio Telesino Benevento
Museo archeologico nazionale del Sannio Caudino via Castello Montesarchio Benevento
Montesarchio 31 ottobre 2019


locus iste LUOGHI E MEMORIA
Domenica 3 novembre ore 10:00
TRILOGIA FLEGREA. I LUOGHI DELL’ACQUA E DEL MITO
L’Oasi naturalistica di Monte Nuovo
Un vulcano sul lago
L’Associazione socio-culturale locus iste LUOGHI E MEMORIA in collaborazione con l’Associazione I SEDILI DI NAPOLI – Onlus propone una triplice narrazione in tre luoghi accomunati dalla presenza benefica dell’acqua e dalla suggestione sensibile e potente del mito. La prima storia della trilogia si svolgerà a Monte Nuovo, un’oasi naturalistica che testimonia il rigoglio e la potenza della macchia mediterranea nel cuore dei Campi Flegrei. Ma che cela anche un drammatico segreto: la natura di un vulcano piroclastico che emerse come feroce killer con un’ultima eruzione nei Campi Flegrei avvenuta tra il 29 settembre e il 6 ottobre del 1538, abbattendosi sul villaggio medievale di Tripergole che sorgeva nella zona dei laghi, ed era famoso per le sue prodigiose acque termali. Percorrendo i sentieri della montagna ascolteremo le parole di un vero testimone oculare dell’eruzione e rivivremo il drammatico momento di trasformazione del luogo. Suggestivi scorci  panoramici sul golfo di Pozzuoli,  tra Arco Felice e Lucrino, si scorgeranno dalla passeggiata nel bosco che ricopre il vulcano.
Il percorso storico-naturalistico partirà dall’ingresso dell’Oasi, giungerà sul cratere, per poi scendere verso il Lago d’Averno.
E la storia continua…
Appuntamento: all’ingresso dell’Oasi naturalistica di Monte Nuovo
Napoli 30 ottobre 2019

Torna ai contenuti | Torna al menu