ILTABURNO

Vai ai contenuti

Menu principale:

Trovati in possesso di  oggetti atti allo scasso. Pregiudicati napoletani denunciati dalla Polizia di Stato
Sono stati trovati in possesso di due cacciaviti della lunghezza di 20 centimetri, di due torce  e di un paio di forbici occultati all’interno dell’auto a bordo della quale viaggiavano i pregiudicati denunciati nella notte dagli uomini della Squadra Volante della Questura di Benevento.
I due uomini, un trentottenne ed un ventiduenne entrambi napoletani, nella notte, intorno alle ore 01:00 circa, sono stati notati da un equipaggio della Volante mentre si aggiravano a bordo di una fiat panda  nei pressi di piazza castello intenti ad osservare  con fare sospetto le vetrine e gli interni di alcuni esercizi commerciali del centro. Insospettiti dall’andatura lenta del mezzo che procedeva tra l’altro in una zona pedonale, i poliziotti hanno immediatamente bloccato e sottoposto a controllo l’auto e i due occupanti. Il controllo ha fatto di rinvenire, occultati sotto uno dei tappetini posteriori dell’autovettura, due cacciaviti a punta della lunghezza di circa 20 centimetri, delle forbici e due mini torce di cui non riuscivano a giustificarne il porto. Condotti presso gli uffici della Questura per ulteriori accertamenti, sono emersi a carico dei due  numerosi precedenti di polizia per furto, rapina e porto abusivo di armi. Pertanto, i due pregiudicati sono stati denunciati in stato di libertà per il reato di possesso ingiustificato di strumenti atti allo scasso. Al contempo, in considerazione della pericolosità sociale derivante dalla gravità dei precedenti e non riuscendo tra l’altro a giustificare la loro presenza in città, nei confronti dei due uomini è stata proposta l’emissione di foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Benevento.
Benevento, 20 aprile 2018                                                   
Cinquant'anni fa la scomparsa del S. Tenente Angelo D'Argenio
In occasione del cinquantesimo anniversario della morte del giovane sottotenente Angelo D'Argenio una Santa Messa sarà celebrata VENERDÌ 20 APRILE alle ore 15,00 nella Chiesa Madre del Cimitero monumentale di Benevento. Interverranno rappresentanze delle associazioni combattentistiche con i loro labari. Il presidente della Confederazione delle Associazioni combattentistiche dott.  Gerardo Mauta ricorderà brevemente il giovane militare.
ANGELO D'ARGENIO era nato il 3 aprile 1945 a Benevento dove ha vissuto e si è formato.
Dopo aver conseguito il diploma di geometra intraprese la carriera militare con destinazione Torino dove frequentava la scuola di applicazione d'arma di Via Arsenale.
Aveva solo 23 anni quel sabato del 20 aprile 1968 quando durante una esercitazione di marcia il suo cuore improvvisamente si fermò. La notizia della sua morte impressionò molto l'opinione pubblica e fu ampiamente riportata dalla stampa beneventana.
Una grande folla partecipò ai suoi funerali.
Benevento 18 aprile 2014

Ad Airola lo Slow Food Day  
Domani 21 aprile 2018, degustazioni, incontri, laboratori del gusto e il mercato contadino
La città di Airola,  partecipa allo Slow Food Day 2018 in programma in tutta Italia il prossimo sabato 21 aprile. A partire dalle ore 18.00 lungo Corso Montella si terranno degustazioni, incontri, laboratori del gusto e il mercato contadino. La manifestazione è organizzata dalla condotta Slow Food della Valle Caudina, dal Comune di Airola e dalla locale Pro Loco.
Airola 20 aprile 2018
UN CAFFÈ AL MUSEO CONVERSAZIONI ARTISTICHE POMERIDIANE
BENEVENTO, MUSEO DEL SANNIO 19 APRILE-28 GIUGNO 2018
“Un caffè al museo” è il nome del ciclo di incontri pomeridiani ospitati all’interno del Museo del Sannio nei prossimi mesi, dedicati all’arte e alle sue contaminazione con i linguaggi visivi moderni.
Una nuova iniziativa, curata da Mediateur, concessionaria dei servizi per la Provincia di Benevento, durante la quale studiosi, artisti e professionisti del settore racconteranno il mondo dell’arte contemporanea, della fotografia, del cinema e del fumetto attraverso conversazioni volutamente informali ma sicuramente piacevoli, ognuna delle quali accompagnata da un ottimo caffè.  
Sei gli appuntamenti in programma, a cadenza quindicinale, a partire da giovedì 19 aprile fino a giovedì 28 giugno, dalle ore 16.30 presso l’Infopoint/bookshop del Museo del Sannio in Piazza Matteotti, tutti con ingresso gratuito.
Si comincia il 19 aprile con “Tutta colpa di Duchamp. Quando l'arte diventò contemporanea”, a cura della storica dell’arte Fabiana Peluso. Giovedì 3 maggio sarà la volta di “Autori o fruitori? Sperimentazioni artistiche e contaminazioni" con l’architetto e illustratore Filippo Mastrocinque. Si prosegue il 17 maggio, sempre alle 16.30, con i “Discorsi sulla Fotografia Contemporanea” di Angelo Orsillo, direttore dell'Accademia di Fotografia "Julia Margaret Cameron" di Benevento. Appuntamento speciale giovedì 31 maggio, con la presentazione di "Marathon", adattamento a fumetti del libro di Andrea Frediani, durante la quale interverranno Lucio Perrimezzi (sceneggiatore) e Massimiliano Veltri (disegnatore) moderati da Leonardo Cantone, con un’estemporanea finale curata da Stregomics Fumetteria di Benevento. Giovedì 14 giugno il quinto incontro avrà come titolo: “Liberty – Quando il genio incontra la voluttà” e sarà tenuto dallo storico dell’arte Luigi Mauta. Infine, il sesto e ultimo appuntamento è in programma il 28 giugno con “Il sangue delle immagini: i nuovi linguaggi del cinema e della poesia”, esperimento poetico di riscrittura delle immagini con Chiara Rigione di Kinetta Spazio Labus.
“Un caffè al museo” è un’altra delle numerose attività che negli ultimi mesi vedono il più importante polo culturale della provincia di Benevento finalmente trasformato in luogo “vivo” e “attivo”, aperto al territorio e protagonista di un’offerta culturale che guarda a diversi tipi di pubblico.
Il ciclo di incontri promossi da Mediateur, sono realizzati grazie alla disponibilità e alla collaborazione di tutti gli ospiti coinvolti, che hanno accettato l’invito a trasformare il rito del caffè in una piacevole occasione di condivisione e socializzazione per tutta la città, in nome dell’arte, della cultura e della bellezza.
Per info e contatti: Mediateur | Infopoint Museo del Sannio Piazza Matteotti 82100 Benevento tel. 331 5073873
museodelsannio@mediateur.it www.museodelsannio.info Facebook Infopoint  Museo del Sannio
Benevento 17 aprile 2018
Giornate Nazionali dei Castelli: La ventesima edizione della manifestazione in programma il 19 e 20 maggio 2018
Castello di Montesarchio (Benevento) XI – XVI secolo
Giorni visite guidate gratuite senza prenotazione: sabato 19 e domenica 20 maggio dalle ore 10.00 alle ore 13.00.
Il Castello di Montesarchio è parte parte di un complesso bipolare di strutture difensive, comprendente tratti di mura, resti di bastioni e la torre cilindrica con falsa braga a mandorla rafforzata da baluardi semi-cilindrici, che sembrerebbe derivare da schemi progettuali di Francesco di Giorgio Martini. Una proprietà del Ministero dei Beni Culturali, risale all’XI-XVI secolo e di recente è stato restaurato e adibito a museo archeologico di Caudium. Le visite guidate saranno effettuate anche in collaborazione con istituti scolastici superiori nell’ambito dell’alternanza scuola – lavoro
Email e cellulare per informazioni: castellicampania@virgilio.it - 3336853918 - 329 2660592
Sito internet: www.castcampania.it
Responsabile ICC Campania: arch. Luigi Maglio – 333 6853918
Provincia di Avellino
Venerdì 18 maggio - Biblioteca provinciale di Avellino, ore 17.00
Presentazione del nuovo Quaderno AF edito dalla sezione Campania dell’istituto Italiano dei Castelli “Sistemi fortificati in Campania: i castelli
Info e prenotazioni: arch. Giuseppe De Pascale tel. 3336636614 - archdepascale@alice.it
Montesarchio 16 aprile 2018
    
"Il Paradisiello. L'orto dei nobili" Sabato 21 Aprile
Appuntamento:  Via Michele Tenore angolo Via Foria, nei pressi del Ristorante Corrado  ore 10.15
"Il museo della follia. Da Goya a Maradona - Visita guidata" Domenica 22 Aprile
Appuntamento ingresso Chiesa della Pietrasanta ore 10.15
L’L’itinerario proposto dall’Associazione culturale locus iste sarà una passeggiata narrata che partendo da Via Michele Tenore, si snoderà lungo via Veterinaria fino a vico Paradisiello. Una vera e propria ascensione dalla francescana Chiesa di Santa Maria degli Angeli alle Croci, che visiteremo, verso quel piccolo paradiso terrestre, stretto tra scale, orti e giardini, che non sempre si riesce  immediatamente ad intercettare nel dirigersi verso il convento di Sant’Eframo vecchio: il cosiddetto Paradisiello. Centocinquanta scalini che separano la “rumorosa città” della Serao da atmosfere lente,  paesaggi e “presenze” inaspettati. Palazzi nobiliari ed edifici rurali si inerpicano su per la collina che si avvolge su se stessa. E una volta giunti in cima, seppur tra mura puntellate e spazi  incolti, avremo la sorpresa di poter abbracciare con lo sguardo la città sottostante e scoprirne le imponenti emergenze architettoniche. L’itinerario si concluderà  presso un orto dove sarà possibile acquistare al momento, a km zero, i prodotti della terra che proprio in quest’area vengono coltivati. Come a voler testimoniare l’antica vocazione agreste di questo luogo.
    
Appuntamento:  Via Michele Tenore, angolo Via Foria, nei pressi del Ristorante Corrado
Domenica 22 aprile ore 10.30 Il Museo della Follia da Goya a Maradona
Visita narrata alla mostra itinerante a cura di Vittorio Sgarbi, che ci propone un percorso eterogeneo di oltre 200 opere tra dipinti, fotografie, sculture, oggetti e installazioni multimediali sul tema della follia: dai grandi maestri come Francisco Goya,  Francis Bacon, Antonio Mancini, Vincenzo Gemito, Antonio Ligabue ed altri “la cui mente, attraversata dal turbamento, ha dato vita ad un’arte allucinata e visionaria”.
Nella sezione intitolata “Gli assenti” di Fabrizio Sclocchini, potremo vedere le tante foto dedicate all’assenza di quei luoghi oggi abbandonati e sospesi in un tempo che non c’è più: i “manicomi” e gli ospedali psichiatrici giudiziari.
Appuntamento: ingresso Chiesa della Pietrasanta, Napoli
sarà una passeggiata narrata che partendo da Via Michele Tenore, si snoderà lungo via Veterinaria fino a vico Paradisiello. Una vera e propria ascensione dalla francescana Chiesa di Santa Maria degli Angeli alle Croci, che visiteremo, verso quel piccolo paradiso terrestre, stretto tra scale, orti e giardini, che non sempre si riesce  immediatamente ad intercettare nel dirigersi verso il convento di Sant’Eframo vecchio: il cosiddetto Paradisiello. Centocinquanta scalini che separano la “rumorosa città” della Serao da atmosfere lente,  paesaggi e “presenze” inaspettati. Palazzi nobiliari ed edifici rurali si inerpicano su per la collina che si avvolge su se stessa. E una volta giunti in cima, seppur tra mura puntellate e spazi  incolti, avremo la sorpresa di poter abbracciare con lo sguardo la città sottostante e scoprirne le imponenti emergenze architettoniche. L’itinerario si concluderà  presso un orto dove sarà possibile acquistare al momento, a km zero, i prodotti della terra che proprio in quest’area vengono coltivati. Come a voler testimoniare l’antica vocazione agreste di questo luogo.
Appuntamento:  Via Michele Tenore, angolo Via Foria, nei pressi del Ristorante Corrado
Domenica 22 aprile ore 10.30
Il Museo della Follia
da Goya a Maradona
Visita narrata alla mostra itinerante a cura di Vittorio Sgarbi, che ci propone un percorso eterogeneo di oltre 200 opere tra dipinti, fotografie, sculture, oggetti e installazioni multimediali  sul tema della follia: dai grandi maestri come Francisco Goya,  Francis Bacon, Antonio Mancini, Vincenzo Gemito, Antonio Ligabue ed altri “la cui mente, attraversata dal turbamento, ha dato vita ad un’arte allucinata e visionaria”.
Nella sezione intitolata “Gli assenti” di Fabrizio Sclocchini, potremo vedere le tante foto dedicate all’assenza di quei luoghi oggi abbandonati e sospesi in un tempo che non c’è più: i “manicomi” e gli ospedali psichiatrici giudiziari.
Appuntamento: ingresso Chiesa della Pietrasanta, Napoli
Napoli 16 aprile 2018

Sabato 28 aprile 2018, alle ore 13.30, le Frecce Tricolori sorvoleranno i cieli di Sorrento.
A darne notizia è il comune capofila della penisola sorrentina, che annuncia l’esibizione dei nove velivoli della Pattuglia Acrobatica Nazionale dell’Aeronautica Militare Italiana per regalare emozioni a cittadini e turisti.
Le Frecce Tricolori sono la Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN) nate nel 1961 in seguito alla decisione dell'Aeronautica Militare di creare un gruppo permanente per l'addestramento all'acrobazia aerea collettiva dei suoi piloti.  
Comprendono dieci aerei, di cui nove in formazione e uno solista, e sono la pattuglia acrobatica più numerosa del mondo. Il loro programma di volo comprende una ventina di acrobazie della durata di circa mezz'ora
Roma 16 aprile 2018
Informazioni turistiche su Montesarchio, origini, storia, attrattive e cose da fare a Montesarchio con paesionline
«Sei di Montesarchio se...» hai la guida del tuo paese! 54 pagine interamente a colori in vendita nelle edicole di Montesarchio  
Il sito è aggiornato giornaliermente

Torna ai contenuti | Torna al menu